Niente gioco d’azzardo negli eventi sportivi

by , under Senza categoria

All’inizio dei Mondiali di calcio, che si stanno concludendo purtroppo senza la presenza della nostra squadra Nazionale, vi sono state discussioni abbastanza accese contro la Rai che aveva messo in onda pubblicità del gioco d’azzardo durante la prima partita dell’Italia. Le discussioni con questa tematica si sono trascinate per un po’ ed i contenuti di queste “diatribe” provenivano da varie correnti: come di consueto ognuno diceva la propria ma il “succo” era “via la pubblicità al gioco” in eventi che polarizzano l’attenzione dei giovani e giovanissimi che rappresentano la fascia “più sensibile ed influenzabile”. A questo punto, si è mossa la Commissione Europea per ribadire questo concetto di “divieto” della pubblicità durante le rappresentazioni di sport.

Il prossimo 9 luglio la Commissione è pronta ad adottare una raccomandazione per far sì che gli Stati Membri diano ai propri cittadini un elevatissimo livello di tutela nel settore del gioco online. Si punta particolarmente ai minori, tanto che nel testo di questa raccomandazione si parla di un divieto delle sponsorship nelle manifestazioni sportive alle quali partecipano anche i minori in qualità di spettatori. I minori assistono e partecipano ad eventi sportivi sponsorizzati da servizi per il gioco d’azzardo o con pubblicità ad essi relative ed il fine della Commissione Europea è di evitare ed impedire che i minori siano attratti dal gioco d’azzardo e per questo nella stessa missiva si legge che “nessuna sponsorizzazione di operatori di giochi d’azzardo deve essere consentita per eventi mirati od indirizzati a minori”.